Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Manutenzione del prato in estate

Manutenzione del prato in estate
Consigli

Consigli, suggerimenti e benefici

I mesi estivi non sono certo quelli in cui pensare alle problematiche del giardino, al contrario, bisognerebbe potersi rilassare con la propria famiglia e godersi il tempo libero. Perciò credo che sia mio dovere dare dei consigli su come mantenere bello e sano il prato in questo periodo dell’anno.

 

Tutti hanno piacere a rilassarsi su un prato perfettamente rigenerato.

Nel mio lavoro sono spesso confrontato con periodi particolari che presentano problematiche specifiche, che devo essere in grado di risolvere. In primavera ci sono erbacce difficili come Poa Trivialis e Poa Annua, poi c’è il periodo di fine estate/inizio-metà autunno in cui i lavori di rigenerazione devono essere eseguiti con grande cura in preparazione dell’inverno e della prossima bella stagione.

Di tutti i periodi però, quello estivo è il più importante perché è in questo periodo che il giardino viene utilizzato più spesso, per i momenti di svago in famiglia o con gli amici, momenti in cui stare in giardino dovrebbe essere un piacere.

Quello che molti pensano sia impossibile, è che è possibile avere un prato bello come quello primaverile anche nei mesi giusti, basta usare piccoli accorgimenti e fari i passi giusti al momento giusto.

Tre consigli per un prato sano in estate

Innanzitutto è importante che le piccole piante di cui il prato è costituito arrivino all’inizio dell’estate in ottima salute. Perché questo avvenga, è molto importante nutrire e curare nel modo corretto l’erba nei mesi precedenti, affinché possa essa stessa gestire al meglio e naturalmente il periodo di stress estivo. È un concetto molto semplice, basta fare il paragone con noi stessi: il mattino facciamo colazione per poter affrontare la giornata, e per l’erba è esattamente la stessa cosa, anche lei ha bisogno di fare colazione per poter affrontare l’estate. Il primo consiglio pratico è quindi quello di utilizzare concimi di qualità e di lunga durata al momento giusto durante il periodo primaverile.

Centro AMAG Giubiasco – prima e dopo il trattamento

Il secondo consiglio, importante almeno quanto il primo, è di prestare attenzione al modo in cui irrigate i vostri tappeti erbosi a seconda delle stagioni. Il metodo di irrigazione deve essere adattato nel momento in cui un prato è diventato abbastanza forte da non dover essere innaffiato tutti i giorni, oppure dopo una nuova semina oppure ancora dopo la posa di un tappeto erboso a rotolo.

Il segreto fondamentale per ottenere un prato sano è riuscire a provocare l’allungamento delle radici, perché con l’arrivo del caldo sarà questo a fare la differenza tra un prato in salute e uno che ha tanti problemi.

Il piano di irrigazione stagionale

Nelle seguenti tabelle di programmazione trovate delle indicazioni generali in grado di favorire l’allungamento delle radici dell’erba, e di conseguenza di rendere più forte il vostro prato.

Tabelle di programmazione

Il terzo e ultimo consiglio viene direttamente dal mio paese d’origine, l’Inghilterra. Sono consapevole che quello che sto per dire possa suonare strano a molti, ma durante le settimane più calde, quelle che superano i 30 gradi, in Inghilterra si bagna il prato, addirittura durante il pomeriggio, quando il sole è veramente forte.

La verità è che per i semi che utilizziamo per creare un tappeto erboso, sopra i 32 gradi questo diventa dormiente o muore. Questo succede perché non riesce più a tenere il passo con la quantità di acqua che evapora attraverso i pori delle foglie, rendendo impossibile per l’erba gestire questo scompenso. L’unico modo per tenere il passo con questa perdita d’acqua è irrigare per 2-5 minuti a intervalli di un’ora e un’ora e mezza, iniziando dal primo pomeriggio fino a quando le temperature non si saranno abbassate fino ad un livello più gestibile per la pianta.

Funziona?

Questo metodo di irrigazione, definito syringing, viene usato nei quattro angoli del mondo in luoghi importanti come stadi e campi di golf per alleviare lo stress dei mesi estivi, ed è qualcosa che consiglio a tutti i miei clienti.

Il metodo di irrigazione denominato Syringing praticato su un campo di golf

Spero che questi consigli possano aiutarvi ad avere un giardino più sano e più bello per i vostri momenti importanti.

(Articolo scritto da Steven Bowman, Prati inglesi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati