Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Quando non serve la domanda di costruzione

Quando non serve la domanda di costruzione
Architettura Consigli

Non sempre occorre la licenza edilizia per le costruzioni, soprattutto quando sono piccole opere, come nel caso di strutture amovibili che servono per fare ombra. Vediamo come funziona in Ticino la legge edilizia e quali sono i lavori per i quali non occorre la licenza edilizia.

Quando il caldo si fa insopportabile, soprattutto durante la stagione estiva, dotare la propria abitazione di alcuni tipi di ombreggiature è la cosa più ovvia da fare. Proprio per questo si ricorre alla installazione di strutture amovibili, che possono essere rimosse senza interventi di demolizione, e non amovibili, ovvero di strutture che possono anche diventare permanenti e possono richiedere l’aggancio al suolo.

Per queste ultime potrebbe essere necessario un permesso o una licenza edilizia che ne autorizza l’installazione e la permanenza. Le tipologie di ombreggiature differiscono, oltre che per modelli, soprattutto per materiali: infatti, possono essere realizzate con materiali leggeri oppure abbastanza consistenti, e soprattutto possono essere anche di grandi dimensioni, quindi delle vere e proprie costruzioni.

Ma quali tra gazebo, pergolati e altre ombreggiature non necessitano di permessi o di licenza edilizia?

La normativa edilizia in Ticino LE 1991, art. 3 comma b stabilisce che non occorre la licenza edilizia per le piccole costruzioni che riguardano lavori di manutenzione ordinaria che non alterano l’esterno degli edifici e non apportano alcuna modifica agli impianti.

Per piccole costruzioni in fatto di ombreggiature la normativa si riferisce anche a tutte quelle strutture realizzate con materiali leggeri per riparare dal sole e dal vento.

Fanno parte delle strutture che non necessitano di licenza edilizia i pergolati in legno aperti su almeno tre lati e nella parte superiore che una volta installati non alterano le caratteristiche esterne dell’edificio ne richiedono modifiche agli impianti.

In genere questa struttura viene realizzata al fine di adornare e ombreggiare giardini o terrazze: si tratta infatti di un’impalcatura di sostegno per piante rampicanti, di dimensioni normali e posta ad una altezza tale da consentire il passaggio delle persone. Una volta montata sembra una sorta di tettoia che ha la funzione di proteggere dal sole e permette di avere a disposizione una superficie più ampia.

Nel caso in cui anche un pergolato, inteso come piccola costruzione, dovesse riportare delle caratteristiche alterate, necessitano automaticamente della licenza edilizia, altrimenti sono determinate come abusi.

Quando è obbligatoria la licenza edilizia

In base alla normativa edilizia, i casi in cui è previsto l’obbligo di licenza edilizia riguardano tutte quelle modifiche che vanno a trasformare o a rinnovare anche parzialmente gli edifici e ogni tipo di impianto. Inoltre, secondo la LE 1991, Art. 6 1/2/3, sono soggetti alla procedura della notifica le opere di importanza secondaria come sostituzione dei tetti, rifacimento delle facciate, lavori accessori in aree edificabili.

In caso di lavori abusivi perché non autorizzati o che non rispecchiano i parametri per cui la licenza è stata concessa è prevista la sospensione o, nel caso l’abuso non è di grave entità, è previsto un contraddittorio secondo quanto stabilito dalla normativa LE 1991, Cap V art 45 comma a.

Proposta della revisione LE

Per accelerare i tempi complessivi di evasione delle domande di costruzione e semplificare la gestione dell’iter procedurale è stata avanzata una proposta di revisione LE al fine di effettuare delle modifiche su alcuni provvedimenti.

Tra questi si vuole escludere dall’obbligo della licenza edilizia i lavori di manutenzione ordinaria, eventuali cambiamenti all’interno, le strutture provvisorie, la sostituzione di serramenti installati dopo il 1° gennaio 1991, l’installazione di impianti solari. Scopo di questa modifica è quindi agevolare la realizzazione di tutte quelle opere che non recano danno ad alcuno come i vicini o la collettività, sempre ovviamente nel pieno rispetto dell’ambiente e dei vincoli paesaggistici. In particolare, non richiedono nessun obbligo di licenza edilizia strutture come:

  • Camini da giardino, grill e pergole le pavimentazioni fino a 15 mq
  • Impianti accessori di piccole entità e arredo da giardino tipo le piscine non riscaldate fino a 15 mq e riscaldate fino a 8 mq
  • Le casette da giardino, pensiline per biciclette e le legnaie di superficie non superiore a 10mq e altezza non oltre i 2,50m

Tuttavia, anche se non richiesto pubblicamente, va presentato per formalità al Municipio un documento in carta semplice in cui si comunica l’avvio lavori e si descrive brevemente l’intervento da effettuare, chiedi al tuo professionista di produrre una notifica di costruzione.

È COMPLICATO?

Ti sembra troppo complicato o credi che il tuo professionista NON sappia redigere una notifica di COSTRUZIONE?

Vai su https://www.edilo.ch/richiedi-preventivi-gratis/, compila il modulo, chiamaci o scrivici una mail.
Ti aiuteremo gratuitamente a capire come comportarti se vuoi abbellire la tua casa ma non sai se ti serve la licenza edilizia.

Buona costruzione da Edilo.ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati